Sformato di porri, cavolfiore, pane e formaggio

Sformato di porri- Ecco un piatto unico facilissimo da preparare e molto economico, quanto al gusto è fra le migliori ricette veloci a base di verdure. Ingredienti, preparazione e consigli per cucinare il porro

Le dosi di questo sformato di porricavolfiore sono indicative: essendo una pietanza di recupero, ottima per riciclare il pane raffermo, le proporzioni fra quest’ultimo e la verdura sono a piacere. Chi vuole ridurre le calorie o è intollerante ai latticini sappia che si può fare a meno del formaggio: questa ricetta è ottima anche senza! Ecco come si prepara

Preparazione: 5 minuti. Cottura: 20 minuti. Totale: 25 minuti

Ingredienti

  • Pane secco
  • 100 g di formaggio stagionato (tipo emmental o toma)
  • 1 porro
  • ½ cavolfiore
  • 2 spicchi d’aglio
  • Brodo vegetale
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe
  • Origano e grana grattugiato per completare

Come cucinare lo sformato di porro cavolfiore pane e formaggio

  1. Preriscaldate il forno a 180 °C.
  2. Ungete una teglia con poco olio. Disponete sul fondo l’aglio senza sbucciarlo.
  3. Mondate il porro e tagliatelo a rondelle. Riducete a pezzi il cavolfiore. Spezzettate il pane raffermo. Tagliate il formaggio a dadini.
  4. Mescolate le verdure, il formaggio e il pane in una ciotola, salate leggermente, quindi trasferite il tutto nella teglia.
  5. Aggiungete poco brodo, indicativamente 1 mestolo: il pane non deve essere inzuppato ma appena inumidito.
  6. Aggiungete un filo d’olio, quindi pressate gli ingredienti con le mani in modo da occupare tutto lo spazio e lasciare pochi “vuoti”.
  7. Fate cuocere in forno per 20-30 minuti, fino a quando la superficie dello sformato apparirà dorata e asciutta.
  8. Sfornate, spolverate con pepe macinato al momento, completate con un poco di origano, il grana grattugiato, quindi servite lo sformato di porri cavolo e pane ben caldo.

La variante

Il principio alla base di questo sformato di pane si può applicare a una grande varietà di ingredienti: consigliamo di provare anche con broccolo romano, funghi misti, cipolle, cavoletti di bruxelles, verza a striscioline… L’importante è che si tratti di ingredienti che non rilasciano molta acqua: in tal caso sarebbe difficile ottenere la consistenza croccante.

Ricette con porro: cosa c’è da sapere

Per il porro stagione fredda o calda non fanno molta differenza: al supermercato lo si trova tutto l’anno, ma anche nell’orto si raccoglie in molti mesi, perché esistono le varianti invernali, primaverili e autunnali.

Vedi anche: Zuppa veloce di porri fagioli e patate

Per chi è a dieta: con circa 60 kcal per etto, si possono inventare con il porro ricette leggere ma che saziano!

Come cucinare il porro

Questo ortaggio aromatico ha il pregio di poter essere preparato in molti modi senza mai perdere attrattiva.
Tagliato per il lungo oppure a rondelle si può lessare in acqua bollente, brasare in padella con olio e poca acqua, usare come ingrediente del brodo e del soffritto, cucinare al gratin in forno (cosparso di pangrattato e besciamella), e aggiungere a deliziosi risotti.

VEDI ANCHE: Patate e porri gratinati

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.